afro supermarket

Home Notizie Facebook Lavoro Casa Incontri Divertimenti Contatti
ALIMENTARI TRECCINE EXTENSION FAST EXTENSION CAPELLI CURA CORPO CURA CAPELLI
.it
ITALIANO ENGLISH FRANÇAIS ESPAÑOL PORTUGUÊS

Notizie   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RIMINI: Carambola nella galleria dell'A14 sotto al colle di Covignano                                  CATANIA: Cocaina tra il Sud America e la Sicilia, latitante catturato a Lisbona                              MILANO: Bimbo di 2 anni si lancia su binari metro, salvato                              TERAMO: Cocaina dal Sudamerica, due arresti. Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato due italiani e notificato la misura dell'obbligo di dimora ad una donna colombiana
L'informazione che vorresti sempre avere 24h/24

RIMINI: 13 febbraio 2018
Carambola nella galleria dell'A14 sotto al colle di Covignano
Due feriti lievi, e pesanti rallentamenti al traffico, intervenuta la polizia autostradale di Forlì

In un primo momento, si è temuto il peggio, per un incidente avvenuto nel primo pomeriggio di lunedì, nel tratto riminese dell' A14. La carambola si è verificata, verso le 14h, nella corsia sud all'imbocco della galleria che passa sotto il colle di Covignano e ha visto coinvolta una Ford Focus guidata da una 25enne di origini romene e un furgone Citroen guidato da un 38enne dominicano. Per cause ancora al vaglio del personale della polizia autostradale di Forlì, i due veicoli si sono scontrati carambolandosi ai lati della galleria per poi fermarsi al centro della carreggiata non essendoci, in quel tratto, la corsia di emergenza. E' scattato l'allarme. Ciò ha fatto intervenire ambulanze e vigili del fuoco ma, ai primi soccorritori, le condizioni dei feriti non sono apparse gravi e, dopo averli stabilizzati, sono stati condotti al pronto soccorso di Rimini per gli accertamenti del caso. Il traffico, tuttavia, ha avuto pesanti rallentamenti con code arrivate a circa 4 chilometri dall'incidente e, solo dopo le 16, la situazione è tornata alla normalità.

CATANIA: 13 febbraio 2018
Cocaina tra il Sud America e la Sicilia, latitante catturato a Lisbona
La Gdf di Catania allerta la polizia portoghese: Cleudy Eliseo Peguero Cruz bloccato all’aeroporto

La Guardia di Finanza Etnea ha avvisato la polizia portoghese per la cattura del latitante Cleudy Eliseo Peguero Cruz, all aeroporto di Lisbona, coinvolto nell operazione antidroga “Narcos” che si è svolta nel marzo del 2017 dal gruppo di Polizia economico-finanziaria di Catania.
In quell occasione era stata sgominata un’organizzazione che trafficava cocaina sulla rotta Sud America-Sicilia. Nei confronti dei quattro principali responsabili – tra i quali Peguero Cruz che si trovava all’estero – era stato emesso dalla Procura Etnea, un provvedimento di fermo di indiziato di delitto d’urgenza, eseguito nei confronti dei tre italiani coinvolti, contestualmente al sequestro, all’interno di un container, arrivato nel porto di Salerno, di un carico di oltre 110 kg di cocaina scoperto dai finanzieri di Catania.
Nella mattinata di venerdì scorso la Gdf è venuta a sapere dell’imminente arrivo presso lo scalo portoghese del latitante, nato in Spagna, che viaggiava con passaporto dominicano. E’ scattata così la cattura. Ora si attende il provvedimento di estradizione.

MILANO: 13 febbraio 2018
Bimbo di 2 anni si lancia su binari metro, salvato
Era con la mamma sulla banchina della fermata della metropolitana di Repubblica a Milano. All improvviso si è messo a correre, e si è lanciato sui binari.

Un bambino di due anni è stato salvato, da un agente dell'Atm, l'Azienda dei trasporti milanesi, che ha subito bloccato il treno in arrivo, e da un ragazzo, che è disceso sui binari per recuperare il piccolo. Il bimbo ha avuto leggere contusioni, mentre la madre, cittadina senegalese, ha avuto un enorme paura. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha invitato i due soccorritori a Palazzo Marino. "Oggi, tutti abbiamo potuto ammirare quello che si può definire un gesto coraggioso. "

TERAMO: 13 Febbraio 2018
Cocaina dal Sudamerica, due arresti. Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato due italiani e notificato la misura dell'obbligo di dimora ad una donna colombiana

Gli agenti della polizia di Teramo hanno arrestato sabato due italiani e notificato la misura dell'obbligo di dimora ad una donna colombiana nell'ambito di un'indagine che ha permesso di scoprire un' attività di importazione di cocaina pura dal Sudamerica.
Le fonti di prova che hanno permesso di accertare l'esistenza, nel territorio della provincia di Teramo, di una ben organizzata attività di importazione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina sono consistenti ed hanno preso le mosse dall'arresto di un italiano residente nel territorio della provincia di Teramo all'aeroporto di Roma-Fiumicino con al seguito una valigia contenente circa cinque chilogrammi di cocaina purissima.
Nel corso dell'attività investigativa si accertava che il gruppo criminale, con la collaborazione di alcune persone dimoranti in Perù, era in grado di contrattare l'acquisto per la successiva importazione dal Sudamerica di partite di cocaina. Dalla droga importata si sarebbero potute ricavare circa 27mila dosi di cocaina.

TREVISO : 12 febbraio 2018
Treviso, abbandona marito e tre figli per seguire in Brasile il santone “fratello di Gesù”

Quella di Andrea, un quarantenne di Crocetta in provincia di Treviso, è una vera e propria via crucis: la moglie lo ha abbandonato insieme ai suoi tre figli per scappare in Brasile al seguito di Riccardo Piccolo, santone italo-brasiliano, meglio noto come Angelo Samuel e che rivendica per sé l’attribuzione di “fratello di Gesù”. In più l’Erario lo bracca per le spese legali non sostenute, spese legali per i reati della moglie Tiziana C., che si è sottratta all’obbligo morale di curarsi dei figli.
L’incubo è cominciato una decina di anni fa: lui e la moglie, insieme a una quarantina di seguaci, fuoriuscirono dalla comunità locale di Testimoni di Geova. “Per farci coraggio abbiamo iniziato a incontrarci a Crocetta conoscendo Riccardo Piccolo, padre brasiliano, madre italiana. Quando ha detto d’essere il fratello di Gesù molti se ne sono andati. Siamo rimaste 5/6 coppie. Ma alcune donne, tra le quali la mia ex moglie che all’epoca era incinta, hanno iniziato a venerarlo come un dio”.

TREVISO: 10 Febbraio 2018
Derubò negozi del centro, catturato dominicano 40enne
La Squadra Mobile di Treviso, in seguito ad un'attività specifica, ha tratto in arresto Ramirez Rodriguez Juan Francisco. Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale Santa Bona di Treviso

„TREVISO Nella mattinata di ieri, 9 febbraio, il personale della Sezione Catturandi della Squadra Mobile di Treviso, in seguito ad un'attività specifica, ha tratto in arresto it quarantenne dominicano Ramirez Rodriguez Juan Francisco, residente in provincia di Treviso, in esecuzione di provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica nel Tribunale di Treviso, con il quale è stata disposta la carcerazione per nove mesi di reclusione per i reati di tentato furto e oltraggio a pubblico ufficiale, commessi dal dominicano nel 2007 e nel 2010. Il cittadino dominicano era già noto alle forze di polizia come soggetto di indole violenta per aver commesso in passato diversi reati contra la persona, oltre che reati contro il patrimonio. In quegli anni aveva tentato di sottrarre prodotti di vario genere da negozi del centro città. L'arrestato è stato tratto csì in arresto. Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale Santa Bona di Treviso.“

VERONA: 10 Febbraio 2018
Nuovo «colpaccio» per i cani antidroga sul bus low cost. La droga sequestrata dai finanzieri
Nuovo «colpaccio» per gli agenti a quattro zampe della Guardia di Finanza. Efrem ed Emos, i cani da fiuto di sostanze stupefacenti delle fiamme gialle, mercoledì scorso, nel corso di alcuni controlli sui bus low cost in arrivo alla stazione di Verona, Porta Nuova, hanno permesso di arrestare un giovane gambiano e una donna nigeriana trovati in possesso, complessivamente, di quasi quattro chili di droga, tra hashish, marijuana e cocaina.

L’uomo aveva addosso 7 grammi di cocaina in un involucro di cellophane, nascosto in un tubetto di crema fluida, e nello zaino aveva 600 grammi di marijuana e 200 di hashish. La donna invece trasportava oltre 3 chili di marijuana nella valigia, suddivisi in tre grossi involucri sui quali, nel tentativo di celare l'odore al fiuto dei cani, aveva cosparso una sostanza dal fortissimo profumo di mentolo. Efrem ed Emos, però, non si sono lasciati ingannare dai due corrieri e hanno subito individuato le sostanze stupefacenti. I due cittadini stranieri sono stati arrestati e si trovano ora nel carcere di Montorio.

 PALERMO: 10 Febbraio 2018
 Abusivismo, sequestrati autolavaggio e autorimessa a Palermo
La polizia di Stato sequestra a Palermo una autorimessa con annesso autolavaggio totalmente abusivi. Denunciato il gestore. In azione gli agenti della Sezione Amministrativa del commissariato Oreto-stazione, insieme a personale della Polizia provinciale, in via Venezia.

L'attivita' ospitava all'interno due aree ben distinte, una adibita a parcheggio ad ore e l'altra a lavaggio.
Al momento del controllo numerose erano le auto e le moto parcheggiate. A gestire l'attività' un ghanese, privo di permesso di soggiorno e di qualsiasi documento di identificazione: dopo le operazioni di foto segnalamento presso gli Uffici della Polizia Scientifica e gli accertamenti presso l'Ufficio Immigrazione, e' stato adottato a suo carico un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Il titolare dell'attività', palermitano di 70 anni, e' stato denunciato per la mancanza di autorizzazione allo scarico e del prescritto certificato di prevenzione incendi, nonché per lo smaltimento illecito di rifiuti, solidi e liquidi. Il locale e' stato posto sotto sequestro preventivo, così come tutta l'attrezzatura necessaria per svolgere l'illecita' attività.

FIRENZE: 22 Gennaio 2018
Affittasi, ma solo a italiani. L’odissea di Joy, da un anno senza casa

Una signora nigeriana è alla ricerca di una casa da quasi un anno, ma si scontra con la diffidenza dei proprietari. Al telefono, gli agenti immobiliari le dicono che non ci sono case, ma se chiama l’amica italiana le case sono disponibili

Casalgrande, REGGIO EMILIA: 21 Gennaio 2018
Casalgrande, finisce con l’auto contro un muro: morto un 35enne di Rubiera
L’uomo – sposato e padre di una figlia – ha perso il controllo della sua auto sulla strada provinciale 51, finendo contro il muro di una azienda.

 Un uomo di 35 anni di Rubiera – Lisandro Quiala Alayo – è morto nella notte in un incidente stradale verificatosi sulla strada provinciale 51 a Salvaterra di Casalgrande. La vittima viaggiava verso Rubiera. Ha perso il controllo della sua Ford Focus e ha centrato una rotatoria all’altezza del villaggio artigianale Macina. Ha travolto i cartelli al centro della carreggiata e ha proseguito la sua corsa fino a schiantarsi contr il muro di una azienda, un centinaio di metri più in là. Sul posto i sanitari del 118, che nulla hanno potuto fare per salvargli la vita, i vigili del fuoco e i carabinieri per i rilievi di legge. Sull’incidente è stato aperto un fascicolo e ora gli atti passeranno alla Procura di Reggio.
Lisandro Quiala Alayo, cittadino cubano, lascia la moglie e una figlia.

MODENA: 21 Gennaio 2018
In carcere dopo aver violato la prescrizioni degli arresti domiciliari

I carabinieri della stazione di Oltretorrente ieri hanno tratto in arresto, in esecuzione di un decreto di aggravamento della misura cautelare emesso dal gip del tribunale di Modena, un cittadino nigeriano 37enne. L'uomo, accusato di resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti e domiciliato in regime di arresti domiciliari un una abitazione a Parma, è stato sorpreso in compagnia di altri due soggetti gravati da precedenti giudiziari.

TERNI: 18 Gennaio 2018
Terni, arrestato spacciatore dominicano: trovato in possesso di 21 dosi di cocaina

 Continua senza sosta l’attività della Polizia di Stato finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti; i servizi quotidiani, predisposti dal Questore Messineo, vedono impegnati uomini e mezzi, sia in divisa che in borghese, che perlustrano la città, con particolare attenzione per quelle zone che risultano più colpite dal fenomeno, annotando ogni situazione sospetta, come un via vai particolare davanti ad un’abitazione.

E’ in uno di questi servizi che ieri la Sezione Antidroga ha fermato un cittadino dominicano di 30 anni nel centro storico, davanti al palazzo dove abita, dove appunto era stato notato un andirivieni sospetto di persone.
L’uomo ha mostrato un nervosismo eccessivo per un semplice controllo, tanto da indurre gli agenti a controllare anche la casa, dove infatti sono state trovate 21 dosi di cocaina – per un peso totale di 14 grammi – materiale per confezionare le dosi e 300 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita, dato che nonostante il 30enne abbia un regolare permesso di soggiorno, non svolge alcuna attività lavorativa. Incensurato, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e giudicato per direttissima questa mattina.

17 Gennaio 2018
Il 17 gennaio è il Discovery Day

Ma la domanda è: perché proprio il 17 gennaio? Perché cade 15 giorni dopo il 2, secondo una ricerca il National Baby Making Day, ovvero la Giornata Nazionale del concepimento. La stessa ricerca stima che almeno 10mila donne faranno il test proprio oggi! Siamo all'inizio dell'anno, quei primi giorni in cui ci sentiamo carichi di emozioni positive per intraprendere nuove avventure come quella di concepire un figlio. Parliamo di donne che desiderano un figlio, e che conoscono a pennello giorni fertili e non. Quindi, donne che il 2 gennaio probabilmente erano nel periodo di massima fertilità, nei "pressi" dell'ovulazione. Facendo due calcoli veloci, il 17 gennaio cade 15 giorni dopo il 2, ovvero 15 giorni dopo l'ovulazione! Scientifico, no? . Non sappiamo quante di queste donne avranno la fortuna di diventare davvero mamme, ma eventualmente abbiamo qualche suggerimento:

 

 


I  2006    Gruppo Treccine BOUE   I   Webmaster Jean Noel   I


                                                                                            E-mail : info@afrosupermarket.it